Elementi di Psicologia della Comunicazione

 

All’interno di un approccio alla comunicazione considerata come gioco sociale primario, costituita da atti intenzionali e molari sinergicamente composti da segni verbali e non-verbali, il volume raccoglie alcuni fra i contributi più interessanti per l’analisi psicologica del processo comunicativo.

Vengono innanzitutto proposti due modelli esplicativi generali: il modello ostensivo-inferenziale di Sperber e Wilson e quello della comunicazione come gioco intenzionale e atto molare di Anolli e Ciceri. Viene quindi affrontato il tema del rapporto fra pensiero e comunicazione filtrato attraverso la distinzione fra “concetto” e “significato” grazie ai rilevanti contributi di Rosch, Nelson e Rastier. La terza sezione è dedicata al problema dell’intenzionalità della comunicazione in relazione alla progettualità e alla pianificazione, alla scelta, nonché alla persistenza dello scopo che implica un impegno interdipendente nel processo comunicativo. Da ultimo, viene prospettata la comunicazione come strategia, ossia come organizzazione dinamica, creativa e complessa dei messaggi, sia all’interno della cortesia, sia nella riproduzione e modificazione del contenuto del discorso.

Si può acquistare il libro utilizzando questo collegamento.