Psicologia e Mondo del Lavoro

 

Il libro affronta in modo sintetico le tematiche più importanti che segnano lo sviluppo della psicologia del lavoro. Si descrivono le tappe più significative della disciplina, le principali scuole, e i principali campi di indagine. Il volume è pensato per chi voglia acquisire qualche nozione su che cos’è e cosa fa lo psicologo nelle organizzazioni, nel mondo del lavoro.

 

E’ organizzato in tre parti, quella dedicata alla storia della psicologia del lavoro, con un capitolo dedicato all’Italia, quella rivolta agli approcci teorici ed ai processi organizzativi, ed infine quella relativa ai possibili settori di intervento della psicologia del lavoro.

 

Due cose non ci sono piaciute, i riferimenti bibliografici un po’ datati, e otto righe veramente sgradevoli, fuori luogo, ridicole e soprattutto false ovvero quando, parlando dell’orchestrazione del conflitto viene scritto “…è importante perché gli atteggiamenti verso un evento dipendono dal modo in cui vengono interpretati più che dal loro contenuto. Per questa ragione, per mettere in crisi il governo Berlusconi, le forze di opposizione hanno drammatizzato gli scontri tra polizia e i cosiddetti black-blok, avvenuti nel mese di luglio 2001 a Genova, in occasione del G8. Il tentativo era di screditare l’efficacia e la fiducia verso il nuovo esecutivo“. E’ evidente che l’autore (Pedon) non sa di cosa parla! Ripugnante!

Acquista il libro su IBS.IT