Interfaccia Casa Lavoro

Interfaccia Vita Lavorativa e Vita Familiare. Dieci articoli del numero speciale del JOOP.

JOOP copertinaIl Journal of Occupational and Organizational Psychology è una rivista fondata nel 1934 – la rivista è nata con il nome Occupational Psychology, poi diventata Journal of Occupational Psychology – in Gran Bretagna dalla British Psychological Society.

La rivista offre la possibilità di consultare liberamente un numero virtuale di dieci di articoli pubblicati negli ultimi otto anni, focalizzati sull’interazione e le dinamiche tra l’attività lavorativa e la vita familiare/casalinga. Crediamo che questi item bibliografici possano risultare di un certo interesse soprattutto per il ricercatore e/o lo studente di psicologia che si occupa degli studi sullo stress correlato al lavoro.

Questi articoli affrontano vari aspetti dell’interfaccia tra vita lavorativa e vita familiare. La maggior parte di essi prende in esame i conflitti o le interferenze tra impegni di lavoro e responsabilità familiari, che sembrano essere ancora oggi, dopo 30 anni dai primi studi sul tema, un problema costante e di una certa rilevanza ed interesse. L’articolo di Hall e altri, e l’articolo di Luk e Shaffer esaminano le variabili dell’ambiente lavorativo assumendole come predittori del conflitto lavoro-famiglia (e viceversa). Promislo e altri esplorano quali sono i predittori disposizionali, cioè quali sono i fattori di personalità, più predisponenti a favorire il conflitto tra lavoro e vita familiare o meno. L’articolo di Grzywacz e colleghi (2007) differisce da tutti gli altri in due aspetti: il primo per il fatto che si focalizza sui fattori di facilitazione delle interazioni tra lavoro e vita familiare anziché sui conflitti, il secondo perché fornisce anche un modello concettuale volto a sottolineare l’importanza di un processo di facilitazione delle interazioni tra fattori lavorativi e vita familiare. Questo modello, fra l’altro, è diventato una piattaforma di lavoro di più recenti ricerche sulle interazioni positive tra lavoro e vita familiare.

Introduction to Virtual Issue on the Work-Family Interface
Michael O’Driscoll

A multi-level perspective on the synergies between work and family
Grzywacz, J. G., Carlson, D. S., Kacmar, K. M., & Wayne, J. H. (2007)

Job demands, work-family conflict, and emotional exhaustion in police officers: A longitudinal test of competing theories
Hall, G. B., Dollard, M. F., Tuckey, M. R., Winefield, A. H., & Thompson, B. M. (2010)

Interface between work and family: A longitudinal individual and crossover perspective
Kinnunen, U., Feldt, T., Mauno, S., & Rantanen, J. (2010)

Work and family stressors and support: Within- and cross-domain influences on work-family conflict
Luk, D. M., & Shaffer, M. A. (2005)

Does work-family conflict mediate the relationship between work-family culture and self-reported distress? Evidence from five Finnish organizations
Mauno, S., Kinnunen, U., & Pyykko, M. (2005)

Seeking the perfect balance: Perfectionism and work-family conflict
Mitchelson, J. K. (2009)

Understanding childcare satisfaction and its effect on workplace outcomes: The convenience factor and the mediating role of work-family conflict
Payne, S. C., Cook, A. L., & Diaz, I. (2012)

Valuing money more than people: The effects of materialism on work-family conflict
Promislo, M. D., Deckop, J. R., Giacalone, R. A., & Jurkiewicz, C. L. (2010)

Implementing family-friendly employment practices in banking industry: Evidences from some African and Asian countries
Wang, P., Lawler, J. J., & Shi, K. (2011)

Your work is interfering with your life! The influence of a significant other on employee job search activity
Watkins, M. B., Ren, R., Boswell, W., Umphress, E. E., del Carmen Triana, M., & Zardkoohi, A. (2012)

ARGOMENTI
Condividi
ARTICOLI PIÙ RECENTI
ARTICOLI MENO RECENTI