Test Intelligenza Emotiva

Il rapporto interpretativo con il 15FQ+ secondo il modello teorico e concettuale di Daniel Goleman.

Introduzione

L’Intelligenza Emotiva (IE) è alla base dell’efficacia nelle relazioni interpersonali e della capacità di leadership. I dipendenti che mostrano di possedere un più alto grado di IE riescono a comprendere meglio se stessi e gli altri, ad essere più sicuri delle proprie decisioni e del proprio punto di vista. E’ stato anche trovato che profili più elevati di Intelligenza Emotiva sono caratteristici delle persone che gestiscono efficacemente le proprie emozioni e che dispongono di energie, motivazioni e ottimismo per affrontarle. Inoltre si è anche osservato che sono più interessati alle dinamiche organizzative e interpersonali del gruppo, e che si relazionano con la gente con più elevata diplomazia e tatto.

La misura dell’Intelligenza Emotiva può essere eseguita anche con il test 15FQ+. I risultati del test possono essere elaborati nella cornice teorica e concettuale proposta da Daniel Goleman e colleghi. In questo quadro concettuale l’Intelligenza Emotiva è definita dall’insieme di competenze personali ed interpersonali che possono essere affinate e sviluppate attraverso attività di supporto formativo, di coaching e mentoring.

La relazione con il 15FQ+ Intelligenza Emotiva, può essere utilizzata sia in ambito di selezione del personale sia in ambito di sviluppo e crescita professionale. In quest’ultimo caso può essere considerata come un iniziale punto di partenza da cui cominciare ad esplorare le aree di crescita della persona, allo scopo di accrescere e promuovere le competenze della propria Intelligenza Emotiva.
Dimensioni esplorate

In linea con il lavoro di D. Goleman questo report definisce l’Intelligenza Emotiva come costituita da due domini di competenze, quella personale e quella sociale (interpersonale). Entro questi due grandi domini, le Competenze Emotive sono ulteriormente suddivise in due grandi raggruppamenti. Qui sotto si elencano i due grandi domini dell’Intelligenza Emotiva e i gruppi di competenze ad essi associati.

Le dimensioni esplorate

I. Dominio delle Competenze Personali

1. Consapevolezza di se

Sono costituite da competenze che rendono possibile alla persona: capire con precisione se stessi, le proprie emozioni, motivazioni e obiettivi; avere fiducia nei propri giudizi e nelle proprie decisioni; valutare realisticamente le proprie competenze, abilità, atteggiamenti, ed essere in grado di capitalizzare le informazioni raccolte dai feedback ricevuti per migliorare il proprio modo di agire e il proprio rendimento:
a. Auto-Consapevolezza Emotiva
b. Fiducia in se stesso
c. Accurata Autovalutazione

2. Gestione di se stessi
Sono costituite da competenze consentono alla persona: gestire in modo efficace le proprie emozioni attraverso la propria spinta di energia, ottimismo e  motivazione; lavorare in linea con alti standard, pianificando e progettando per il futuro e seguire diligentemente i dettagli; essere adattabile e aperto ai cambiamenti; mantenere elevati livelli di integrità personale:
a. Autocontrollo Emotivo
b. Orientamento al risultato
c. Iniziativa e coscienziosità
d. Adattabilità ed affidabilità

II. Dominio delle Competenze Sociali

3. Consapevolezza Sociale
Sono competenze consentono alla persona: capire le motivazioni, emozioni ed i comportamenti degli altri;  aprirsi ai punti di vista e le prospettive degli altri; essere sensibile alle dinamiche organizzative e interpersonali:
a. Empatia
b. Apertura alle relazioni interpersonali
c. Consapevolezza delle politiche organizzativa e orientamento al cliente

4. Gestione Rapporti Interpersonali
Queste competenze consentono alla persona di comunicare efficacemente, relazionarsi con diplomazia e tatto; creare reti sociali; negoziare con efficacia; lavorare in collaborazione; condividere apertamente le informazioni; partecipare attivamente ai Team Project; motivare gli altri; promuovere attivamente il cambiamento e la crescita professionale dei colleghi attraverso attività di coaching, mentoring e di insegnamento:
a. Influenza e gestione del conflitto
b. Leadership ispiratrice e agente di cambiamento
c. Lavoro di gruppo e apertura comunicativa

Il rapporto interpretativo

Il rapporto interpretativo conclusivo è un documento di 14 pagine articolato nelle seguenti sezioni:

1. Guida alla lettura della relazione
<    Introduzione
<    Dimensioni esplorate
<    Legenda Risultati
<    Campione normativo
<    Stile di risposta

2. Profilo di Intelligenza Emotiva
<    Grafico delle Competenze Personali
<    Grafico delle Competenze Sociali

3. Competenze della Consapevolezza di se
<    Consapevolezza Emotiva
<    Fiducia in se stessi
<    Accurata autovalutazione

4. Competenze della Gestione di se stessi
<    Autocontrollo Emotivo
<    Orientamento al Successo
<    Iniziativa e Coscienziosità
<    Adattabilità ed Affidabilità

5. Competenze della Consapevolezza Sociale
<    Empatia
<    Apertura alle relazioni interpersonali
<    Consapevolezza Organizzativa e Orientamento al Cliente

6. Competenze della Gestione dei Rapporti Interpersonali
<    Gestione Conflitti e Influenza
<    Agente di Cambiamento e Leadership Ispiratrice
<    Apertura Comunicativa e Lavoro di Squadra

7. Piano di Sviluppo
<    Feedback e Risposte
<    Scelta delle Aree di Cambiamento
<    Piano di Sviluppo

Il report sull’intelligenza emotiva è disponibile nel Report Set Completo e nel Set di Report Speciali assieme al Rapporto sui Comportamenti Disfunzionali e al Rapporto sulle Competenze. I vari set di report sono consultabili nel box della scheda tecnica del 15FQ+ qui a fianco. Qui si può scaricare l’esempio di Rapporto Interpretativo sull’INTELLINGENZA EMOTIVA

ARGOMENTI
TAG
Condividi
  • Lucio Martina

    Grazie Biancalani Fabio per l’Inserto.
    Studieremo il test.
    Dott.Martina Lucio
    Sp.Medicina del Lavoro
    Portogruaro(Ve).