Stile di Apprendimento: il Learning Style Inventory

Il concetto di stile di apprendimento e lo strumento per la sua misurazione obiettiva. Il Learning Style Inventory è un test che consente ai formatori di conoscere quali sono le modalità preferite di acquisizione delle informazioni dei singoli soggetti un contesto di aula.

INTRODUZIONE

Persone diverse hanno modi diversi di apprendere. Ad esempio, mentre alcune persone preferiscono imparare leggendo le cose, oppure attraverso una pacata contemplazione o riflettendo su se stessi, altre preferiscono imparare attraverso l’azione diretta o l’esperienza concreta.

L’apprendimento attraverso l’azione diretta o l’esperienza consente, ad alcune persone, di attivare un processo di apprendimento grazie all’agito, tramite la prova e l’errore oppure attraverso la sperimentazione. Inoltre, mentre alcune persone preferiscono imparare le cose per via dello studio individuale, altre privilegiano un apprendimento con la partecipazione a gruppi di discussione, con le esercitazioni o in gruppi di studio.

La cosa più importante da dire è che non ci sono stili di apprendimento migliori o peggiori, giusti o sbagliati, ma solo diverse modalità preferibili di apprendimento; proprio come alcune persone preferiscono la musica rock alla musica rap, o la musica folk alla musica classica.

Il modo preferito di apprendere o lo stile di apprendimento di una persona è totalmente indipendente dal materiale studiato; è una caratteristica della persona piuttosto che della materia trattata.

Ciò che rende importante la comprensione dello stile di apprendimento è che, al fine di massimizzare il potenziale di apprendimento umano, è necessario affrontare l’apprendimento di nuovo materiale in modo coerente ed in linea con lo stile di apprendimento.

La funzione del test LSI – Learning Style Inventory è quindi quella di aiutare le persone ad identificare il proprio stile di apprendimento, in modo da essere in grado di massimizzare il proprio potenziale di apprendimento e quindi di crescita.

A tal fine, LSI è uno strumento di autovalutazione che è stato progettato per essere utilizzato unitamente a un report generato da un motore interpretativo che genera una descrizione particolareggiata dei modi di apprendimento maggiormente preferiti dal soggetto e di quelli meno amati e descrive inoltre in che modo si possono utilizzare queste informazioni per massimizzare il proprio potenziale per l’apprendimento.

GLI STILI DI APPRENDIMENTO MISURATI CON IL LEARNING STYLE INVENTORY

Il grafico riassuntivo del rapporto interpretativo del Learning Style Inventory

ASTRATTO

Questa scala (facente parte della coppia Concreto vs Astratto) valuta la preferenza per l’apprendimento di discipline teoriche astratte. Le persone che mostrano questa preferenza sono molto propense a partecipare a dibattiti e discussioni teoriche. E’ probabile che siano fortemente motivate a porre domande profonde e penetranti che si concentrano sulle questioni concettuali fondamentali. Possono trovarsi così avvolte nei propri pensieri da perdere di vista le situazioni reali e avere difficoltà a focalizzarsi, magari tendendo ad andare avanti su tangenti che catturano la loro vivida immaginazione.

Convinti che non ci sia niente di più utile di una buona teoria, saranno spinti a comprendere i concetti teorici fondamentali, e i principi fondamentali che sono alla base di qualsiasi problema. Di conseguenza apprezzeranno molto trascorrere il proprio tempo esplorando questioni concettuali.

CONCRETO

Questa scala (facente parte della coppia Concreto vs Astratto) misura la preferenza per un approccio diretto, di un modo di apprendere pratico e concreto. Essendo estremamente realistici e concreti, sono persone produttive nell’apprendimento di materiale che ha un uso intuitivo e che può essere facilmente utilizzato ai fini pratici.

Preferiscono concentrarsi sui modi di far funzionare le cose, piuttosto che porsi delle domande di tipo concettuale più profonde sul perché le cose funzionano in un certo modo. Imparando cose nuove sono inclini a soppesare il loro valore pratico e sono motivati ad esplorare i modi in cui il materiale che stanno imparando possa essere utilizzato immediatamente e direttamente. Apprezzano gli esempi tratti dalla vita di tutti i giorni di come le cose funzionano nella pratica.

Avendo un senso estremamente sviluppato di ciò che è utile, realistico e pratico, i ‘concreti’ sono motivati a concentrarsi principalmente sugli aspetti necessari per raggiungere risultati tangibili e dagli esiti misurabili.

OLISTICO (Olistico = Globale/Generale)

Questa scala fa parte della coppia Olistico vs Seriale.  e rileva la preferenza del soggetto per la centralità del quadro generale e per lo sviluppo di una visione concettuale del materiale studiato. Le persone che mostrano una preferenza per questo stile di apprendimento sono probabilmente più aperte e flessibili nel loro approccio alla risoluzione dei problemi, e possono essere in grado di affrontare le sfide man mano si presentano nel risolvere i problemi.

Avendo un approccio strategico all’apprendimento, è improbabile che si preoccupino di seguire diligentemente le procedure e i protocolli prestabiliti. Sono persone spontanee, e forse hanno a volte la tendenza ad essere un po’ impulsivi, e possono anche essere inclini a rifiutare i metodi provati e collaudati.

Valorizzando molto la flessibilità e la capacità di adattarsi alle mutevoli circostanze che si presentano, è probabile che mettano in dubbio il valore di approcci ben strutturati e codificati per la soluzione dei problemi. Adattabili e aperti al cambiamento, si dispongono rapidamente alle nuove situazioni di apprendimento.

Avendo un occhio molto attento ai pattern (pattern = schemi) ed alle interrelazioni presenti nel materiale che stanno studiando, saranno motivati a trovare collegamenti tra aree apparentemente dissimili e a scoprire modelli che conducono ad un ordine e ad una struttura nel materiale didattico in esame.

SERIALE

Questa scala è l’altra polarità della coppia Olistico vs Seriale e misura la preferenza per la messa a fuoco dei dettagli del materiale studiato. Apprezzando il valore dell’adesione a procedure e sistemi chiaramente definiti, le persone che mostrano questa preferenza desidereranno che ciò che stanno apprendendo venga presentato in modo ben strutturato e organizzato. Chi ha la preferenza per questo stile di apprendimento è motivato a comprendere chiaramente tutti i dettagli e punti chiave delle cose che stanno studiando, prima di provare a collocare questo materiale nel suo contesto più ampio.

Essendo diligenti, e avendo un forte senso del dovere e della responsabilità, è probabile che siano ben felici di perseverare anche con i compiti più noiosi e ordinari. Essendo ben organizzati, e approcciandosi ai compiti in maniera altamente strutturata, essi saranno desiderosi di prendere delle note dettagliate, pianificare gli studi e le tempistiche, e vorranno stabilire degli obiettivi di apprendimento chiari e ben definiti.

Inclini a porsi degli standard elevati, a volte sono così desiderosi di trovare la soluzione perfetta a un problema che non riescono a scendere a compromessi accettabili ma meno eleganti. Valorizzando molto l’accuratezza ed essendo spinti a prestare attenzione ai dettagli, è probabile che controllino attentamente tutto il loro lavoro per assicurarsi di non aver commesso errori di disattenzione.

AZIONE

Questa scala misura la preferenza per l’apprendimento attraverso l’esperienza e l’azione diretta. Le persone che manifestano questa preferenza tendono ad avere molta energia, ed è probabile che siano dinamiche, impegnate e partecipative.

Di conseguenza, possono rapidamente annoiarsi e innervosirsi se non hanno numerose attività a cui potersi dedicare. Apprezzano l’apprendimento attraverso la prova e l’errore e desiderano partecipare attivamente al processo di apprendimento. Queste persone tendono ad essere più produttive quando partecipano a compiti ed esercizi di apprendimento esperienziale. Sono fortemente inclini a reagire rapidamente e si proiettano in nuove situazioni di apprendimento in modo diretto e partecipativo. Avendo alti livelli di energia ed entusiasmo, si dedicheranno in fretta ad un argomento o ad un problema. Valorizzando molto la varietà e il cambiamento, è probabile che siano motivati a cercare nuove e varie opportunità di apprendimento e ad apprezzare esperienze di studio che non hanno mai provato prima.

RIFLESSIONE

Questa scala misura la preferenza per una modalità di apprendimento che si poggia sull’istruzione guidata, sullo studio individuale e la riflessione. Le persone che manifestano questa preferenza tendono ad essere liete di approfondire gli argomenti di studio in biblioteca e di trascorrere del tempo con la lettura e l’approfondimento. A loro piace dedicare il proprio tempo a riflettere con calma sul materiale che stanno imparando e a meditare sulle cose prima di passare alla sperimentazione delle diverse soluzioni. Conseguentemente, non sono rapidi nell’espressione delle loro opinioni. Sono individui più inclini a studiare in un contesto formale d’aula che a lavorare in un contesto di gruppo esperienziale. Quando partecipano a un lavoro di gruppo esperienziale è probabile che preferiscano restare a riflettere su ciò che gli altri dicono, piuttosto che buttarsi nel lavoro di gruppo. Riflessivi, e forse un po’ introspettivi per natura, sono probabilmente più produttivi quando hanno tempo di riflettere tranquillamente su ciò che stanno imparando piuttosto che dover partecipare dinamicamente ai compiti tipici dell’apprendimento di gruppo.

I REPORT DEL LSI – LEARNING STYLE INVENTORY

L’insieme di report generati dal software Psytech GeneSys System con il Learning Style Inventory è composto dai seguenti rapporti interpretativi:

  1. Report LSI per l’assessor (LINK PER DOWNLOAD ASSESSOR)
  2. Report LSI per il feedback per il soggetto rispondente (LINK PER DOWNLOAD RISP)
  3. Report di Gruppo per ordinare in graduatorie i profili (LINK PER DOWNLOAD GRAD)

 

ARGOMENTI
TAG
Condividi